Quando andare in Tanzania

Il clima della Tanzania è di tipo tropicale e non riporta una grande differenza tra le temperature invernali e quelle estive (da ricordare che le stagioni sono invertite rispetto alle nostre). Le temperature durante tutto l’anno oscillano tra i 20° ed i 30°, aumentando nella zona costiera ed a Zanzibar, e diminuendo nelle zone montuose, come il Kilimangiaro, dove possono arrivare anche intorno allo zero termico.

Ci sono due stagioni secche in Tanzania, il periodo più secco e quindi maggiormente sopportabile è l’inverno tra maggio ed ottobre, ma anche i mesi di gennaio e febbraio sono poco piovosi. Per gli appassionati di Safari, è utile sapere che nella parte a nord (Serengeti e dintorni) tra gennaio e febbraio potrebbe essere difficile avvistare gli animali della savana, migrati nelle zone più umide del Kenya.

Il periodo delle piogge invece si sviluppa tra dicembre ed aprile al sud e tra ottobre-dicembre e marzo-maggio al nord, il clima in questo periodo è umido e più caldo. Si consiglia di frequentare i parchi della Tanzania nel periodo da maggio ad ottobre, giugno e luglio per le migrazioni degli gnu e delle zebre nella zona del Serengeti.

Bird-watching nel Serengeti è preferibile il periodo delle piogge tra novembre ed aprile.

Mare:I mesi di luglio, agosto e settembre sono i migliori, con un clima secco e temperature sopportabili, ma si possono apprezzare sole e spiagge anche nei mesi di gennaio e febbraio con scarse piogge, ma temperature elevate.

Per un tour completo, safari più mare, i mesi più adatti sono sicuramente luglio, agosto e settembre.